Rischio trombe d’aria

Le trombe d'aria costituiscono uno specifico rischio tra quelli legati ad eventi naturali non prevedibili; sono un  fenomeno atmosferico causato dai violenti moti convettivi che si originano per la risalita rapida di aria umida e calda su aria più secca e fredda, all'arrivo in genere di un fronte.

Questi moti mettono in rotazione l'aria con velocità oltre 150-200 km all'ora, generando, dalle nubi e dal suolo, due coni che si uniscono per i vertici formando una colonna in moto vorticoso, del diametro di qualche centinaio di metri, che si sposta sulla terra ad una velocità di 40 km all'ora.

La violenza del moto vorticoso e la notevole depressione che si crea tra l'interno e l'esterno della colonna d'aria sono all'origine dei gravi danni causati dalla tromba, che sul suo percorso abbatte alberi, scoperchia case e aspira letteralmente tutto quanto non sia saldamente vincolato al suolo. La sua forza, per fortuna, si esaurisce dopo poche decine di chilometri.

Torna a Rischio meteorologico