Vai al contenuto

Economia

L'economia francavillese è stata caratterizzata sempre dalla preminenza dell'agricoltura; in maniera diversa ed in modo alternato, l'attività agricola ha rappresentato fino a pochi anni fa la fonte di reddito di maggiore rilevanza del territorio. Francavilla si trova nella Regione Agraria della Piana del Brindisino con superficie agricola utilizzata pari al 57% circa. Tuttavia non vi è un’attività agricola preminente; vengono coltivati olivi, vite e cereali.

Commercio, artigianato, piccola industria sono sempre stati collegati alla produzione di beni agricoli che in forma semplice o articolata ha specificato la vita del territorio.

L’industria ha avuto un notevole sviluppo dagli anni ’70; l'allevamento di animali è stato sempre ridotto rispetto all'agricoltura. La posizione geografica del paese (Francavilla è stata per secoli sede di Circondario, trovandosi al centro di un gruppo di paesi più piccoli ed essendo centro commerciale di maggior rilievo tra essi, diventa ben presto nodo fondamentale di passaggio e snodo) ha contribuito a rendere Francavilla punto di riferimento di attività commerciali e artigianali, trovandosi per altro in situazione favorevole da un punto di vista logistico e viabilistico: sede di un centro intermodale per le merci non ancora decollato, attraversata dalla via Appia che unisce Taranto a Brindisi e sede di snodo ferroviario di rilievo provinciale e regionale.

Torna a Territorio

Accessibility